Evviva l’Idrogeno…… per fortuna che c’è l’Idrogeno perché certe situazioni tecniche piuttosto complicate sarebbero davvero impossibili da gestire…

Contattaci

1 + 11 =

Ma andiamo con ordine….

Prima di tutto domanda classica: Cosa sono?

In questo articolo per quanto mi sia concesso di abusare del vostro tempo cercherò di spiegare cosa è la tecnica dei Gas Traccianti.

Il Gas Tracciante è una nuovissima tecnica che aiuta noi di rilevaperdite.com e quindi voi come nostri clienti a risolvere problemi che fino a qualche anno addietro sembravano irrisolvibili senza procedere con i soliti metodi tradizionali…. si… la solita storia…rompiamo tutto il bagno…scaviamo il tubo fino a rintracciare la perdita…. rifacciamo tutti il solaio di copertura perché le guaine perdono… e allora?

E allora via con le fatture delle ditte…sotto con il lavoro edile senza pensare troppo…. tanto paga il povero cliente finale!!! E i soldi vanno via….. ciao ciao!!!!

Oggi stop a tutto questo!!!!

Oggi sono arrivati i gas traccianti che ci aiutano!!!!

Si tratta di una miscela di gas che contiene uno speciale gas l’Idrogeno che appunto è usato come gas tracciante nel rilevamento di perdite….

Perché proprio l’Idrogeno? Per tanti motivi ma i principali sono perché è il più leggero tra tutti i gas e quindi va rapidamente verso l’alto e poi perché esce da ogni qualunque perdita e passa attraverso ogni superficie in poco tempo e lo fa come un super eroe.. si a velocità elevata attraversa terra, massetti, pavimenti piastrellati, asfalto, ghiaccio, cemento!!! Quasi tutti i materiali che solitamente costituiscono le costruzioni edili dove andiamo a fare i nostri interventi…e…subito come un lampo raggiunge la superficie …. per esempio su un pavimento o un battuto di cemento… e sapete qual’è il bello? Si il bello è che viene su verticale!!!

A noi quindi lo sporco lavoro di svuotare la tubazione che sia gas o acqua….. riempirla di gas tracciante e rilevare con il nostro speciale macchinario appositamente costruito anche la minima fuoriuscita di gas idrogeno in superficie (si perché rileva anche una parte per milione ….super sensibile….)…in quel momento il nostro macchinario inizia a suonare e aiutandoci anche con la visualizzazione in tempo reale della quantità di gas rilevata ….ci dichiara che sotto quel determinato punto si trova la perdita che tanto stavate cercando e che non non avreste mai trovato senza il nostro intervento…!!!

Ah dimenticavo state tranquilli l’idrogeno puro è combustibile certo!! Ma noi utilizziamo una speciale miscela di gas comunque che lo vede utilizzato in presenza pura per una minima parte (5%) mentre il resto è un gas innocuo che serve a rendere l’idrogeno inoffensivo facendo da diluente. Quindi la miscela che usiamo in sostanza è un gas ecologico non infiammabile, non è tossica e non è corrosiva.

E dunque… state tranquilli la miscela è innocua…..non lascia scampo solo alle perdite e le infiltrazioni tra le guaine….che con la tecnica dei gas traccianti avranno finalmente i giorni contati…se non le ore… dipende da quando vi deciderete a chiamarci!!!

E allora? Senza distruggere tutto si può procedere allo scavo e alla riparazione del danno rilevato… e poi? …Che fortuna!!!. Anche questa volta i nostri eri ce l’avranno fatta salvando il povero malcapitato cliente da distruzioni e lavori inutili e tanti soldi che vanno via dalle sue tasche senza risolvere il problema e …. senza entrare nelle nostre tasche… aggiungo io!!!!

Ma è rimasto da descrivere a cosa servono!!! Giusto torno a scrivere… mi sembrava un caso chiuso e invece….

Dunque i gas traccianti si usano per svariate situazioni o motivi ma i principali scenari dove è bene procedere con questa tecnica sono: micro perdite di tubazioni interrate gas o acqua fuori o dentro la vostra casa, ricerca dei punti di infiltrazione delle guaine di un terrazzo….( si proprio il terrazzo sulla vostra testa che lascia passare acqua ogni volta che piove ed avete provato spesso a riparare ma senza successo) si noi insuffliamo il gas tracciante sotto la guaina nella zona del terrazzo dove si presuppone essere la rottura della guaina stessa e poi con il nostro strumento rileviamo il passaggio sul pavimento… sotto ci sta la rottura della guaina!!!

Per le la rilevazione delle micro perdite l’unica soluzione è l’uso dei gas traccianti perché la tecnica geologica non riesce ad ascoltare la perdita in quanto spesso oltre che essere micro si trova anche un paio di metri sotto terra…….Infiliamo il gas nel tubo e da sopra con calma troviamo la perdita del tubo…

Le foto indicano tre perdite due a pavimento e una a parete i Gas Traccianti ci hanno dato una grossa mano nel risolvere quanto qui in foto specie la prima e la seconda foto facevano riferimento a due appartamenti appena ristrutturati con materiali di pregio…. Poche demolizioni e risultato assicurato!!!

Questa tecnica è molto utile anche nelle situazioni dove le perdite si trovano in un bagno di una camera di albergo che è quasi sempre occupata oppure in centro storico dove rompere per effettuare una ricerca di una perdita non è così semplice per via di vincoli che possono esserci su alcuni fabbricati, problemi strutturali o particolari materiali di pregio elevato per esempio delle finiture di bagni in marmo o similari, ristoranti, banche, ospedali insomma ovunque il solo fare un saggio costituisce un grave impedimento per il proprietario o il locatario dell’attività…. a volte quasi impossibile farne a meno!!!

Da ultimo ma non in importanza i gas traccianti li possiamo utilizzare per cercare i punti di infiltrazione di terrazzi praticabili impermeabilizzati con guaine anch’esse a vista o nel massetto….

Come facciamo?

Nessun problema !!! Avete una infiltrazione da un terrazzo? Avete già aperto nella zona corrispondente al soffitto danneggiato dove si vede l’acqua entrare? Si sarebbe semplice ma spesso il punto di ingresso dell’acqua non si trova in corrispondenza esatta..spesso l’acqua si infila anche a distanza di svariati metri dal punto sottostante rilevato …quindi solitamente si decide drasticamente di rifare ex novo il terrazzo che presenta infiltrazioni

oppure…..

oppure possiamo fare in questo modo:

Inserire una flangia nelle impermeabilizzazioni se a vista direttamente tagliando una piccola parte della guaina se sotto il massetto togliere una piastrella e arrivare alle guaine, successivamente inseriamo il gas tracciante sotto la guaina e poi con lo speciale strumento andiamo a rilevare le fuoriuscite anche microscopiche di gas … bene li vi è il taglio o la cattiva tenuta della guaina impermeabilizzante… ora non resta che aprire e riparare!!!